giovedì

12 APRILE = " SI PARTE!! "



SI PARTE !!!!!!

<>

Ipotetica partenza decisa per Sabato 12 Aprile 2008 ore 5




ITALIA : A1 Firenze-> Bologna -> A13 Padova –> Mestre -> A4 Trieste -> confine

Nessuna difficolta, colazione a Bologna, pieno di benzina a Mestre, pranzo
leggero a Trieste, percorso 400 km
.
Passaggio del confine ed arrivo a Lubiana nel pomeriggio, percorrendo altri 100 km = (tot km 500)

SLOVENIA = Stato Comunitario

Lubiana = (Ljubliana) Capitale slovena ha 265.000 abitanti =

Mi metto alla ricerca di un albergo, ricerca anche troppo semplice, data la presenza di molte strutture ricettive turistiche.
Scelgo quello che mi sembra più accessibile economicamente, un tre stelle.
Avuta la camera e sistematomi scendo in sala ristorante e visto che, nonostante siano solo le 18, posso cenare.
Rilassato il mio stomaco, esco e vagabondo per il centro, entro in un pub che suona musica popolare slovena, accanto al mio tavolo, siede una coppia di giovani sposi italiani, facciamo conoscenza, entusiasti, mi parlano del loro viaggio di nozze, fin quì intrapreso.
Provengono da una meravigliosa località, Brest per l’esattezza, lungo la strada hanno attraversato luoghi bellissimi, ammirando panorami, laghi, fiumi, prati verdissimi e castelli incantati.
Hanno alloggiato presso un albergo termale, che più bello non potevano trovare e a sentir loro, sono stati i tre giorni più belli, della loro vita.

“ Ci sentivamo come il principe e la sua principessa, i dipendenti dell’albergo sono stati pieni di premure per noi e gli altri ospiti ci sorridevano e ci trattavano come se fossimo stati loro parenti.
I giorni passati in quel castello incantato, in riva al lago, ci ha ripagato di tutti i sacrifici che abbiamo fatto, per fare un matrimonio degno di tale nome.
Lei non immagina la bellezza del posto, la mattina affacciandosi alla finestra,la vista del lago con quella foschia bassa del mattino e il sole che sorgeva dalla cima dei monti è uno spettacolo di fiaba.
Ci siamo organizzati, finito il viaggio di nozze, per abitare in un piccolo bilocale che sarà l’inizio della nostra vita di coppia e quando decideremo di avere figli, cambieremo casa con una più grande.”

Li ascolto sorridendo per tanta felicità e al momento di salutarci, gli auguro di tutto cuore, che il futuro gli riservi, molti altri giorni di felicità come quelli che stanno passando.
Comincia ad essere tardi, decido che è l’ora di andare a nanna.

Questo è il mio primo giorno di viaggio è l’inizio di questa avventura virtuale, non so neppure io come e cosa raccontare a voi che avrete la bontà di seguire la mia immaginazione.
Oggi il viaggio mi ha impegnato tutta la giornata, 500 km sono tanti anche se fatto tutto in autostrada.
Nel proseguio del viaggio certamente riuscirò ad immedesimarmi come un vero viaggiatore e riuscirò a dare un senso a questa mia folle impresa.
Ho voluto iniziare il mio primo giorno con un incontro di buon augurio, quale quello di due persone che si amano perchè credo che comunque, innamorarsi e fare l’amore sia la cosa per cui vale la pena di vivere e lottare per la vita.
Un augurio a tutti per una notte di riposo e di sogni meravigliosi, dal vostro viandante Alekos.








0 commenti: