domenica

5 MAGGIO Lunedì Diario




5 Maggio = Lunedì = ( City Kaunas - Maps )

Svegliatomi alle 9 con tutta calma mi rendo presentabile e uscito dall’albergo mi dirigo verso la città vecchia di Kaunas per conoscere le bellezze del luogo.
Sono posti ricchi di storia l’austerità della Fortezza è da ammirare, visito poi la chiesa di S. Giorgio e tornando con tutta calma sui miei passi mi dirigo in prossimità del centro della città.
Un pallido sole fa capolino nel cielo color grigio perla e la temperatura è insolitamente mite, la bella stagione è già alle porte.
Passeggio per i tanti parchi che incontro lungo il cammino, non c’è molta gente ma in particolare, sarà disfunsione mentale, incontro ragazze bellissime, su tacchi stratosferici, microgonne e visi d’angelo.
All'improvviso sento in lontananza un rumore inconfondibile di ruggenti moto e musica rock, trovato ciò che mi appassiona di più...BIKERS raduno motociclistico. Vedo sfrecciare nella direzione di quei suoni, moto di tutti i tipi. E' vero i motociclisti sono uguali in tutto il mondo.Uomini e donne che cavalcano moto dai colori fiammanti ...è una sensazione impossibile da raccontare, si deve aver provato queste emozioni per poterle capire.
Arrivo sul luogo del raduno e ciò che vedo è la felicità, la passione di una folla di giovani e meno giovani. Gincane, esibizioni di abilità di guida, belle ragazze che ballano sul palco, musica rock ad alto volume, birra a fiumi e tanta tanta allegria.
Passo diverse ore a godermi lo spettacolo di vita che questo tipo di umanità mi concede e ne sono felice.
Ciò che viene raccontato delle ragazze del nord, sembra sia proprio vero, belle ma anche apparentemente inarrivabili, dato dal loro portamento austero anche se non mancano di esibire il loro meraviglioso ed enigmatico sorriso.
Trovo un caffè che prepara anche hamburgher, nè approfitto e data la fame, nè ingoio tre, un boccale di birra e riprendo la via del ritorno in albergo. La camminata è stata micidiale, mi stendo sul letto vestito, mi sveglio che sono già le 22.
Non ho ancora visto la città di notte , torno in strada e alla prima discoteca che incontro mi ci infilo dritto. Non l’avessi mai fatto!! Mi ritrovo in un ambiente di giovanissimi, purtroppo moltissimi di loro dediti al bere,birra , alcolici, voci alte e sgradevoli …una bolgia.
Esco subito, per non sbagliare, vado dal pizzaiolo conosciuto la sera prima per chiederli un consiglio per dove finire la giornata.
Mi avvia per un Pub, dove, bevendo buon bicchiere di birra, si può godere della musica a misura d'uomo e servito da cameriere favolose, che il solo guardarle ti fà riconciliare con l’umanità.
E’ l’ora della nanna, vado al mio rifugio per un buon sonno ristoratore.

Un pallido sole fa capolino nel cielo color grigio perla e la temperatura è insolitamente mite, la bella stagione è già alle porte.
Passeggio per i tanti parchi che incontro lungo il cammino, non c’è molta gente ma in particolare, sarà disfunsione mentale, incontro ragazze bellissime, su tacchi stratosferici, microgonne e visi d’angelo.
Ciò che viene raccontato delle ragazze del nord, sembra sia proprio vero, belle ma anche apparentemente inarrivabili, dato dal loro portamento austero anche se non mancano di esibire il loro meraviglioso ed enigmatico sorriso.
Trovo un caffè che prepara anche hamburgher, nè approfitto e data la fame, nè ingoio tre, un boccale di birra e riprendo la via del ritorno in albergo. La camminata è stata micidiale, mi stendo sul letto vestito, mi sveglio che sono già le 22.
Non ho ancora visto la città di notte, torno in strada e alla prima discoteca che incontro mi ci infilo dritto. Non l’avessi mai fatto!! Mi ritrovo in un ambiente di giovanissimi con, moltissimi di loro dediti al bere, birra, alcolici, voci alte e sgradevoli …una bolgia.
Esco subito, per non sbagliare, vado dal pizzaiolo conosciuto la sera prima per chiederli un consiglio per dove finire la giornata.
Mi avvia per un Pub, dove, bevendo buon bicchiere di birra, si può godere della musica e servito da cameriere favolose, che il solo guardarle ti fà riconciliare con l’umanità.
E’ l’ora della nanna, vado al mio rifugio per un buon sonno ristoratore.
>(CONTINUA DIARIO DEL GIORNO 6 MAGGIO)


0 commenti: