mercoledì

14 Maggio Mercoledì Diario




14 Maggio = Mercoledì = ( City San Pietroburgo - Maps )

Mi alzo di buonumore, mi vesto elegantemente, con giacca e cravatta e vado all’appuntamento fissato la sera prima.
Ore 8, bar all’angolo vicino al mio alloggio, il telefono squilla, la mia guida si trova dall’altra parte della strada e mi stà aspettando.
E’ una bionda signora dall'età indefinita, mi aspettavo una ragazzina ma ne sono soddisfatto, almeno non farò la solita figura di vecchio con bambina, la invito a gustare un caffè che accetta educatamente.
Capisco come e perchè tanti uomini stranieri, in particolare italiani vogliono passare le vacanze in questi lontani Paesi, le donne sono di una grazia e femminilità che non ha eguali nel mondo, si comportano come Latin Lover per conquistare ragazze a non finire, la verità è che sono tutti affascinati dalla loro grazia e spesso sono essi stessi conquistati e folgorati dalla loro bellezza.
Tornano a casa ma il loro cuore rimane in quelle regioni in cui il Freddo Nord la fa da padrone, un ricordo di un volto l'indurrà presto a tornare per coronare un sogno d'amore desiderato da sempre.
La Russia è un Paese meraviglioso vale la pena di approfondire la sua conoscenza, a tal proposito vi invito a leggere questo link sulla Russia
Mettendoci d’accordo sul che fare durante la giornata, nota che porto scarpe eleganti ma non adatte per fare lunghi tragitti, mi consiglia che è meglio che cambi scarpe, mettendone un paio più comode, dato che di strada, dovremo farne molta a piedi, obbedisco.
Ci dirigiamo verso i siti turistici e visitiamo per tutto il giorno: Monumenti, Musei, Gallerie D’arte, Chiese di diverse confessioni religiose ecc.
Ci fermiamo solo per uno spuntino veloce presso una “ trattoria” lungo la strada. Professionalmente la donna è eccezionale ma in quanto a confidenza neppure l’ombra.
Dopo aver macinato chilometri, sia a piedi che in metropolitana e autobus, si è fatto le 19, Mi avverte che il suo tempo a disposizione con me è finito per oggi, mi saluta dandomi la mano e mi scarica vicino al mio alloggio. Come professionalità niente da dire, ma umanamente è un ghiacciolo. Vado a riposarmi, intendo conoscere la città anche notturna e pur senza guida, verso le 22 esco di nuovo con l’auto, spulciando i deplian avuti, giro per la città per godere delle luci spettacolari, che fanno risaltare i monumenti più importanti, nonostante la luce crepuscolare illumini per tutta la notte queste latitudini, infatti fra pochi giorni esattamente il 25 e il 26 di questo mese, il giorno non lascera spazio al buio della notte.
Sono le una di notte, ed ho una tale stanchezza che mi si chiudono gli occhi, torno mestamente al mio lettone che mi aspetta, per far riposare queste stanche membra.
Il modo migliore per addormentarsi è fantasticare su cose piacevoli e io scelgo l'immagine di un sogno lontano nel tempo ma sempre presente nella mia mente.
>(CONTINUA DIARIO DEL GIORNO 15 MAGGIO)


0 commenti: