venerdì

4 LUGLIO Venerdì Diario




4 Luglio = Venerdì ( City Zagabria - Maps )

Avrò dormito non più di due ore, sono le ore 7, scendo in sala da pranzo per una buona colazione, nonostante la notte passata quasi in bianco, approfondire e analizzare i miei pensieri, mi ha tranquillizzato il morale.
La colazione è abbondante, e nell’attesa di decidere cosa visitare dei siti turistici mi fumo una sigaretta nel giardino dell’Hotel.
Due coppie di italiani, arrivati la sera prima, parlano del giro turistico che farannò questa mattina, attendono un bus apposito, che gli acompagnera in giro per la città con tanto di guida turistica.
Mi presento a loro e gli chiedo se è possibile aggregarmi alla compagnia, felici di poter aiutare un concittadino, riescono a farmi intrufolare nel loro gruppo.
Nell’autobus saremo circa una cinquantina, tutti italiani, la guida è una giovane croata professionale e sorridente, ci porta a visitare sia la Gornji grad, (città alta) e la Donji Grad (città bassa).
Costeggiamo il fiume Sava, facciamo sosta in piazza Preradovica, per visitare il mercato dei fiori, artisti di strada, esibiscono le loro c, seguiti e apprezzati da un folto gruppo di turisti, fra i quali noi.
Gruppi di bande musicali allietano i passanti,tutto questo è un piacere e avere quest’occasione unica, rende piacevole la permanenza in questa bella città.
Visitiamo un paio di Musei d’Arte: il Minara e d’Architettura, facciamo più chilometri a piedi che in bus, compreso una risalita con la funicolare, che collega la città nuova alla città vecchia. Molte vie sono chiuse al traffico ed è un piacere camminare per queste zone libere da smog e da rumori di motori, i tram sono l’unico mezzo di locomozione che può permettersi di circolare in queste oasi di pace.
I caffè e ristoranti, con i tavoli allineati all’esterno dei locali, fanno da platea, per godere delle bellezze architettoniche della città è proprio in una di queste piazzette che il programma prevede la sosta per il pranzo.
Tutto è stato organizzato perfettamente, il servizio è perfetto e le pietanze sono squisite.
Nel pomerigio,visitiamo la Cattedrale dell’Assunzione e la Chiesa di San Marco, per poi recarci alla Fortezza Medioevale di Medvedgrad, costruita tra il 1249 e 1254.
Tanto altro ci ha fatto conoscere la graziosa croata, ma adesso è giunta l’ora del ritorno in albergo, stanchi ma soddisfatti di questa esperienza turistica.
Niente cena nè serata di bagordi, la stanchezza alle gambe è pazzesca, preferisco farmi una serata di riposo magari guardando un film in televisione.
>(CONTINUA DIARIO DEL GIORNO 5 LUGLIO)


0 commenti: